Confessare un peccato anche quando «è brutto», come ha fatto il re Davide. Di per sè bisogna confessare anche il numero di volte in cui si è commesso il peccato, almeno approssimativamente. In contrasto, vedi Marco 3:29; Ebrei 6:4-6; 10:26. A questo proposito lo scrittore biblico Giacomo dice: “Chi è [spiritualmente] malato, chiami a sé i presbiteri [gli anziani] della Chiesa e preghino su di lui, dopo averlo unto con olio, nel nome del Signore. Un peccato che può condurre alla dannazione eterna è il sacrilegio. Confessare il peccato – è stato detto più volte, ma non è mai fuori luogo ripeterlo – significa “dire la stessa cosa” che Dio dice di esso. Non riusciva a dimenticare quella colpa, anche se … È detto "mortale" perché porta l'anima del peccatore in uno stato di "morte spirituale".In ciò si differenza dal peccato veniale, che non rompe, ma indebolisce soltanto la comunione con Dio.. Quand’è, allora, che è appropriato che i cristiani confessino i peccati gli uni agli altri? Nei primi tempi della Chiesa Cattolica la confessione e la penitenza erano obbligatorie solo per i peccati gravi. Un comodo strumento di ricerca per consultare le pubblicazioni dei Testimoni di Geova in varie lingue. Una persona però mi ha fatto presente che non è necessario confessarsi ogni settimana e che, a meno di non avere sulla coscienza peccati gravi, fare la Comunione è comunque cosa buona perché l’Eucarestia è anche una medicina che guarisce dai peccati. Se uno ritiene tuttavia di aver dato anche un lieve consenso quando era in un certo possesso delle sue facoltà, allora può sicuramente confessare il peccato veniale. Nessuno ti impone di confessare i peccati a questo o quel prete, anzi, è bene cercare un padre spirituale, una guida, che sia in sintonia con noi. “Dio non entra in un’anima inquinata dal peccato” (Sap 1,4). Ma se consideriamo queste parole alla luce di Matteo 18:15-18 e di tutto ciò che la Bibbia insegna sulla confessione e sul perdono, cosa dobbiamo concludere? Sac. In Matteo 23:13 Gesù ce lo dice: “Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che chiudete il regno dei cieli davanti agli uomini; perché così voi non vi entrate, e non lasciate entrare nemmeno quelli che vogliono entrarci”. “Nel 1700 si potevano ancora vedere cattolici presso fonti e sorgenti sacre, in ginocchio nell’acqua gelida che arrivava loro sino al collo, recitare le loro preghiere penitenziali”, afferma il libro Christianity in the West 1400-1700. Padre mi aiuti perché ho vergogna di andarmi a confessare, commetto peccati gravi e faccio la Comunione lo stesso. — Salmo 32:5. Quanto severa era questa penitenza? 2º Che bisogna sforzarsi di esaminarsi a fondo. 1.- Quando la persona, al momento della morte, non può essere assistita da un sacerdote. Il suo perdono è anche una manifestazione di immeritata benignità basata sul sacrificio di riscatto di Gesù Cristo, ed è concesso solamente ai peccatori pentiti che si sono allontanati da ciò che è male agli occhi di Dio. Però bisogna prepararsi bene al sacramento della Confessione. Gesù non stava certo dicendo che i suoi discepoli dovessero confessare ogni peccato a un sacerdote. Però bisogna prepararsi bene al sacramento della Confessione. TRA i cattolici, la confessione è cambiata enormemente nel corso dei secoli. Quesito. In ogni caso è bene sempre vigilare sul nostro mondo interiore. Ricordate che è necessario confessare e riparare tutti i peccati mortali che avete commesso, perché se non riparate i peccati commessi, non … Che in Giovanni 20:22, 23 Gesù diede ai suoi discepoli l’autorità di espellere dalla congregazione chi si fosse macchiato di gravi peccati e non si fosse pentito. BIBLIOTECA ONLINE Watchtower. Si devono confessare tutti i peccati gravi non ancora confessati, dei quali ci si ricorda dopo un diligente esame di coscienza. Nei primi anni del matrimonio aveva tradito la fiducia del marito. Gesù stesso li avrebbe guidati nel farlo. Ma non si può dimenticare ciò che Gesù disse agli apostoli: "I peccati che rimetterete saranno rimessi, quelli che non rimetterete resteranno non rimessi". In forza del carattere "mortale" di questi peccati il Catechismo della Chiesa cattolica può affermare: A chi confessare i peccati e perché? In altre parole, un esame di coscienza consente di identificare i momenti della tua vita in cui hai compiaciuto Dio con la tua virtù e quelli in cui, al contrario, sei caduto nel peccato. Ma se per caso durante una conversazione con qualche persona si viene a sapere che una determinata azione � peccato, quando prima ignoravi che lo fosse, acquisti la consapevolezza di ci� che hai fatto, e pertanto diventa mortale e va confessato? Risposta: La prima cosa che Le suggerisco, per poterle rispondere, è, se quando dice che certe cose sono peccato, sa con esattezza se sono peccati gravi o mortali, o di peccati leggeri o veniali. Non sembra che altre religioni le diano la stessa importanza. — Ecclesiaste 8:11. "Io ho peccato contro te, contro te solo, e ho fatto ciò ch'è male agli occhi tuoi" Salmi. Magari potresti menzionarlo la prossima volta. Se uno ritiene tuttavia di aver dato anche un lieve consenso quando era in un certo possesso delle sue facoltà, allora può sicuramente confessare il peccato veniale. In ogni caso è bene sempre vigilare sul nostro mondo interiore. Ci viene detto molte volte di confessare i nostri peccati al Signore, ma l’unico comandamento diretto di confessare a qualcun altro lo troviamo nel contesto degli anziani della chiesa che pregano per i … Questo autorizzava i responsabili della congregazione a decidere come trattare chi commetteva peccati gravi. Confessare il peccato fingendo di essere pentiti quando non lo si é (o tacendo su questo fatto) é disonesto. Nella nuova confessione auricolare, invece, la chiesa affermò che il sacerdote aveva addirittura il “potere o autorità di perdonare i peccati”. Mi è capitato a volte di rinunciare a fare la Comunione, durante la Messa, pensando di avere qualche peccato da confessare. Dio conosce le tue intenzioni e quindi te lo ha perdonato assieme agli altri peccati. Nella confessione sacramentale può essere reticente quanto vuole; confessi quei peccati che ritiene o giudica di dovere confessare per migliorare la sua vita cristiana o che le togliessero la serenità. Anche se il peccato non è molto grave ma la coscienza del peccatore è parecchio turbata, è molto utile confessarlo e chiedere aiuto spirituale. Era la chiave della “scienza” o conoscenza provveduta da Dio. E aggiunge: “La confessione fa nascere l’idea che Dio perdona tutto e che perdonerà qualsiasi cosa la carne imperfetta induca a fare. E per ottenere questo perdono dobbiamo confessare i peccati come dice Dio, non come dice l’uomo. 1:9). Poiché presso di … Una pensava di essere una grande peccatrice. Tu: Sempre sia lodato. Dipende.. nella confessione c'è l'obbligo di confessare tutti i peccati mortale quindi: se è un peccato veniale viene comunque perdonato. Ma che dire delle parole di Gesù riportate in Giovanni 20:22, 23? — Matteo 18:15-17. Se ci allontaniamo da Lui sperimentando strade di autonomia spirituale, cioè governando da soli la nostra anima (senza più tener conto la Sua Legge), proediamo per un “movimento ontrario” a quello di Dio (non esiste un percorso simile o parallelo). Il Papa ripete spesso che non esiste peccato che il Signore non possa perdonare. «Propongo con il tuo santo aiuto di non offenderti mai più e di fuggire le occasioni prossime di peccato». Il Concilio di Trento ha definito: “Se qualcuno oserà affermare che per la remissione dei peccati nel sacramento della Penitenza non è necessario e di diritto divino confessare tutti e singoli i peccati mortali, anche occulti… e le circostanze… di cui si ricorda dopo diligente esame, SIA SCOMUNICATO” (Sess. — Salmo 141:5; confronta Luca 5:31, 32; Rivelazione 3:18. è condizionato alla nostra confessione del peccato non meno di quanto la nostra salvezza sia condizionata alla confessione del nome di Cristo (come abbiamo visto nei passi di Romani e di Luca). Poiché presso di … «Sono un ragazzo che sta attraversando un periodo molto critico della sua vita. Chi conosce i propri peccati � pi� grande di chi con la preghiera risuscita i morti� Chi piange un�ora su se stesso � pi� grande di chi istruisce il mondo intero. 2. — Giacomo 5:14-16, CEI. Come indica lo studioso biblico Robert Young, qualsiasi decisione presa dai discepoli avrebbe seguito la decisione del cielo, non l’avrebbe preceduta. (Confronta Atti 5:1-5; 1 Corinti 5:1-5, 11-13). confessare v. tr. Anche altri chiedono se la masturbazione è un peccato così grave da meritare la pena eterna. Probabilmente, questo accade perché il singolo sacerdote non pensa di essere in grado di giudicare se un peccatore è pentito oppure no. (Matteo 3:8; confronta Atti 26:20). Il salmista infatti riconobbe: “Se tu guardassi gli errori, o Iah, o Geova, chi potrebbe stare in piedi? Guarda Il peccato di Lola VERSIONE NON CENSURATA 1T - FILM GRATIS DI NADIA su Dailymotion Se hai dimenticato di confessare qualcosa, non c'è problema. Solo Dio può concederlo. E prima di andare alla Comunione eucaristica, a meno che risulti impossibile, al momento, la confessione. La precedente pratica monastica prevedeva che i monaci confessassero i propri peccati gli uni agli altri per ottenere aiuto spirituale e vincere le proprie debolezze. Inoltre non si è obbligati a confessare i peccati mortali dubbi, ma solo quelli certi. Sito autorizzato dei Testimoni di Geova. II fatto di confessare ha quasi sempre un effetto liberatorio, come se mitigasse da un peso troppo gravoso colui che è riuscito a dire la propria colpa. Significava questo che il cielo avrebbe seguito le decisioni di esseri umani? Davide confessò il suo peccato a Geova, che gli concesse il perdono, La Torre di Guardia annunciante il Regno di Geova 1959, La Torre di Guardia annunciante il Regno di Geova 2010, La Torre di Guardia annunciante il Regno di Geova 1991. (The New Encyclopædia Britannica) Chiedetevi: quand’è stata l’ultima volta che avete sentito che un sacerdote si è rifiutato di concedere l’assoluzione a un trasgressore? Ciò che dobbiamo fare è confessare i nostri peccati: “Se confessiamo i nostri peccati, Egli è fedele e giusto da perdonarci e da purificarci da ogni peccato e dalla nostra ingiustizia (1Giov. Anche Satana, durante un esorcismo, dovette ammettere: “Tutti quelli che sono là dentro, nessuno escluso, ci sono con questo peccato o anche solo per questo peccato”.Qualche volta, se costretto, anche il diavolo dice la verità! A questo riguardo, il libro Religion in the Medieval West afferma: “Sino alla fine del sesto secolo il sistema penitenziale era molto rigido: il sacramento poteva essere amministrato solo una volta nella vita, la confessione era pubblica e la penitenza lunga e severa”. Chi segue Cristo nella solitudine e nella contrizione � pi� grande di chi gode del favore delle folle nelle chiese" (, http://www.santorosario.net/somma/supplementum/10.htm, Benvenuto, caro Visitatore, se stai leggendo questo vuol dire che non sei ancora registrato, effettua ora la. Per alcuni è da condannare quando diventa un vizio che fissa la persona in quel comportamento, ma non quando viene compiuto “ogni tanto” per allentare uno stato di forte tensione. È molto più ragionevole dire che i rappresentanti nominati di Cristo avrebbero seguito le sue istruzioni per mantenere pura la sua congregazione. Ma se state per essere attaccati dal male, è necessario chiudere il più presto possibile tutte le porte spirituali del peccato che avete aperto. 14, can. La Parola di Dio ci dice: “Se diciamo che siamo senza peccato, inganniamo noi stessi e la veri-tà non è in noi. Ecco la riposta del teologo Giordamo Muraro, padre domenicano, che insegna a Roma Teologia morale La liturgia penitenziale, pertanto, se esprime sincero pentimento e non si riduce a un rito formale, ottiene il perdono dei peccati veniali ma anche dei peccati gravi con l’ obbligo della confessione sacramentale appena possibile. Il libro Religion in the Medieval West risponde: “Una nuova forma di penitenza fu introdotta in Francia alla fine del sesto secolo da parte di monaci celti. Se, per esempio, un figlio fa qualcosa di sbagliato verso il padre, venendo meno alle aspettative o alle regole del padre, quel figlio ha posto un ostacolo al suo rapporto con il padre. Possiamo capirlo meglio se esaminiamo un’altra circostanza in cui Gesù parlò di una “chiave”. - neppure un peccato grave, non è obbligato dalla legge della Chiesa a confessarsi. Chi conosce la propria debolezza � pi� grande di chi vede gli angeli. — Matteo 18:20. Se un cristiano fosse sinceramente convinto in coscienza, dopo un esame accurato, di non aver commesso in un anno - beato lui! Facciamo che hai in mente di confessare il peccato della masturbazione, ovverosia il peccato impuro solitario.Potrebbe anche essere un qualsiasi peccato impuro contro il Sesto Comandamento (che sia solitario, di coppia, al di fuori del Matrimonio, tra due coniugi). Arrivato … Se si commette un peccato grave (non una qualsiasi piccola mancanza), lo si dovrebbe confessare ai sorveglianti responsabili nella congregazione. ... Dovrei confessare il mio peccato? Egli fece questo prima per gli ebrei e i proseliti del giudaismo, poi per i samaritani e infine per i gentili. (Salmo 51:7; Isaia 1:18; Giovanni 3:16; Romani 3:23-26) Solo coloro che Geova Dio perdona otterranno la vita eterna. "Se qualcuno ha peccato abbiamo un avvocato presso il Padre: Gesù Cristo giusto. Se lo desideri puoi tornare al banco. Anche se ciascun peccato è un’offesa agli occhi di Dio, nella sua misericordia egli tiene conto del fatto che sbagliamo a causa dell’imperfezione ereditata. II fatto di confessare ha quasi sempre un effetto liberatorio, come se mitigasse da un peso troppo gravoso colui che è riuscito a dire la propria colpa. Era la confessione auricolare, in cui il penitente confessava i suoi peccati privatamente a un sacerdote, ed era un adattamento della pratica monastica del consiglio spirituale”. Non instilla il profondo desiderio di fare ciò che è giusto”.*. Non devi fare nulla di ciò perché il tuo obiettivo è salvare il vostro rapporto di coppia. Al di là di alcune piccole variazioni, la Confessione si svolge così: Sacerdote: Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. La tua confessione sia possibilmente settimanale; e se talora, per tua sventura, ti accadesse di commettere una colpa grave, non lasciare che la notte ti sorprenda in peccato mortale, ma subito purifica la tua anima, almeno con un atto di dolore perfetto col proposito di confessarti non appena ti … di Francesco Lamendola - 20/09/2011. Confessare significa portarlo a luce, togliergli quell’alone di mistero e di proibito che lo rende così eccitante.” Egli disse ai discepoli: “Ricevete lo Spirito Santo; a chi rimetterete i peccati saranno rimessi e a chi non li rimetterete, resteranno non rimessi”. 7; DB 917). ... Allora non dire che credi in Dio, ma di' che credi in un dio. E tu stesso perdonasti l’errore dei miei peccati”. In seguito Gesù ripeté agli altri discepoli ciò che aveva detto a Pietro. . Una volta Gesù disse ai capi religiosi ebrei versati nella Legge mosaica: “Guai a voi, dottori della legge, che avete tolto la chiave della scienza. (Matteo 18:18, CEI) Quale autorità delegò in questo caso Cristo ai discepoli? La “chiave” che quei capi religiosi avevano “tolto” non aveva nulla a che fare con il perdono dei peccati. In effetti, è irragionevole pensare che le decisioni di un essere umano imperfetto possano essere vincolanti per coloro che sono nei tribunali celesti. A chi confessare i peccati e perché? La falsa penitenza consiste nel far penitenza di un solo peccato, trascurando gli altri, o anche nel far penitenza di un solo peccato senza tuttavia rinunciare agli altri. Pur frequentando attivamente la mia Comunità, ho molto peccato; la cosa più grave è che quando mi confessavo, non ho mai avuto il coraggio di confessare alcuni peccati, ma non per questo rinunciavo a prendere la Comunione (questo, lo so, è un grande peccato). Chi segue Cristo nella solitudine e nella contrizione � pi� grande di chi gode del favore delle folle nelle chiese" (, Chi conosce i propri peccati � pi� grande di chi con la preghiera risuscita i morti� Chi piange un�ora su se stesso � pi� grande di chi istruisce il mondo intero. La loro comunione è ostacolata fin quando il figlio ammette al padre di … Se si confessa un bestemmiatore abituato, dovrà far chiaramente capire che non è che gli sia scappata una bestemmia in un momento di collera, ma che più volte ha offeso il nome di Dio, ecc. (admit a crime) confessare⇒ vi verbo intransitivo: Verbo che non richiede un complemento oggetto: "Dormivo quando mi ha telefonato" - "Passate pure di qua" Avrebbero fatto questo prendendo decisioni basate sui princìpi già stabiliti in cielo. BIBLIOTECA ONLINE. Voi non siete entrati, e a quelli che volevano entrare l’avete impedito”. Vorrei dirlo ai miei genitori, ma mi vergogno troppo”. Siamo spiacenti, c’è stato un errore nel caricamento del video. Egli tiene conto delle esigenze della perfetta giustizia, ma il suo perdono è un’espressione dell’amore che prova per l’umanità. Con ciò, su un piano di stretta formalità giuridica, abbiamo risposto al quesito del nostro lettore. Sempre nella medesima linea la dottrina della Chiesa insegna “chi è consapevole di aver commesso un peccato grave, deve ricevere il sacramento della Riconciliazione prima di … ... L’impressione di dover confessare sempre le solite cose può dipendere da diversi fattori. Supponiamo il caso di un incidente aereo o automobilistico. Ma se le cose stanno così, allora perché pretende di avere il potere di concedere l’assoluzione? Com'è possibile che un peccatore possa essere perdonato? Immaginate un tribunale in cui un giudice compassionevole assolvesse abitualmente i criminali, anche quelli più incalliti, perché seguono la pratica di ammettere le proprie colpe e di dirsi dispiaciuti. «Se confessiamo i nostri peccati…». Il trasgressore veramente pentito non pratica più il peccato. Potrebbe darsi che la confessione, così com’è praticata nella Chiesa Cattolica, in effetti indurisca le persone nella pratica del peccato? Il peccato mortale è un peccato con il quale l'uomo rompe la comunione con Dio. Si un pécheur veut avoir la communion avec l'Esprit Saint, il doit d'abord arrêter de se tromper et confesser qu' il a péché. La salvezza in tempo di pandemìa, senza poter confessare l’ ultimo peccato, con il solo Atto Perfetto di Dolore – La dottrina della Chiesa Penso che dobbiamo molta gratitudine a Paolo Pasqualucci per questo suo scritto che, in una temperie oscura nonché di privazione dei conforti religiosi come questa – … Questo perdono non si può guadagnare con azioni penitenziali. (Luca 11:52, CEI) Dove avevano “impedito” di entrare? Inoltre, se come dici tu, qualcuno proprio non ricorda di aver peccato, ci sarebbe da considerare il fatto che. Com'è possibile che un peccatore possa essere perdonato? È vero che Gesù diede questo potere ad alcuni suoi seguaci? Al contrario, quando un cristiano è così oppresso dal peccato che non si sente in grado di pregare dovrebbe chiamare quelli che sono nominati anziani, o sorveglianti, della congregazione, ed essi pregheranno con lui. “In verità vi dico”, disse Gesù, “tutto quello che legherete sopra la terra sarà legato anche in cielo e tutto quello che scioglierete sopra la terra sarà sciolto anche in cielo”. . di confessus, part. Oggi, prima di andarmi a confessare sono passato da Gesù crocifisso e vedendolo in quelle condizioni ho incominciato a dire: "Gesù, mi hai amato così tanto da farti ridurre in queste condizioni mentre io con i miei peccati continuo a farti soffrire ecc...Perdonami, perdona un grande peccatore come me!! Nella confessione sacramentale può essere reticente quanto vuole; confessi quei peccati che ritiene o giudica di dovere confessare per migliorare la sua vita cristiana o che le togliessero la serenità. Parlare significa sempre vivere un po' o rivivere ciò di … Padre Pio è stato un grandissimo Santo, che ha portato sul suo corpo per ben 50 anni le stimmate di Gesù. Se si commette un peccato grave (non una qualsiasi piccola mancanza), lo si dovrebbe confessare ai sorveglianti responsabili nella congregazione. Confessare i peccati: Come dice l’uomo o come dice Dio? Anche se questo potrebbe andar bene ai malfattori, un tale concetto distorto della misericordia minerebbe seriamente il rispetto per la giustizia. Certamente il peccato non viene perdonato se non c’è il pentimento personale, ma Dio ha legato la remissione stessa dei peccati al ministero ecclesiale o almeno alla seria volontà di ricorrere ad esso al più presto, quando nell’immediato non vi sia la possibilità di compiere la Confessione sacramentale. (CEI) Qui Gesù non dà forse specificamente ai suoi discepoli l’autorità di rimettere o perdonare i peccati? E se diciamo che non abbiamo peccato facciamo di Gesù un bugiardo e la sua parola non è in noi” (1 Gv 1, 8-10). più volte: Dio (e la vita che viene da Lui) è anche un movimento continuo in espansione. Se un peccatore desidera avere amicizia con lo Spirito Santo, deve prima smettere di ingannare se stesso e confessare di aver peccato. Chi conosce la propria debolezza � pi� grande di chi vede gli angeli. Anche se ciascun peccato è un’offesa agli occhi di Dio, nella sua misericordia egli tiene conto del fatto che sbagliamo a causa dell’imperfezione ereditata. Infine vanno specificate le circostanze quando queste mutano la natura del peccato oppure ne aggravano o diminuiscono la gravità. Confessate perciò i vostri peccati gli uni agli altri e pregate gli uni per gli altri”. — Atti 2:1-41; 8:14-17; 10:1-48. Anche se rimane sempre il figlio, la relazione è danneggiata. [lat. Dio potrebbe forse condannare le vittime per essere morte senza la presenza di un sacerdote, se avendolo a disposizione … Oltre al senso di vergogna, potremmo aver semplicemente dimenticato come ci si confessa. Come Davide, antico re d’Israele, il peccatore pentito che confessa il suo errore a Dio sarà perdonato. Anche se ciascun peccato è un’offesa agli occhi di Dio, nella sua misericordia egli tiene conto del fatto che sbagliamo a causa dell’imperfezione ereditata. L’ho tradito, cosa faccio? : Sia lodato Gesù Cristo. Questo si può spiegare con la funzione della parola che rende presente la realtà che esprime. Preso da solo, questo brano biblico potrebbe dare questa impressione. In queste parole non c’è nulla che dia l’idea di una confessione auricolare fatta in maniera formale e rituale.