6. Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Ritengo che sia quanto fa la grande maggioranza dei preti di questa diocesi. O città! Io cerco di confessarmi ogni quindici giorni, avrei desiderato farlo addirittura settimanalmente come lei spesso ha consigliato ad alcuni, ma sono costretto a cambiare ed alternare i confessori perchè ogni qualvolta mi sono confessato con lo stesso ad esempio 2 volte in un stesso mese mi è stato consigliato di pensare di rivolgermi ad un medico come se chi si confessa spesso e ricade in alcuni peccati, specie nei rapporti in famiglia con moglie e figli, ha bisogno di cure mediche e non di un sacerdote. L'ideale di vita di ogni cristiano è proprio Gesù: lui si è presentato a noi come via, verità e vita. Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno. Padre Angelo, Copyright 2004 - 2020 Amici Domenicani | Per riproduzioni i diritti sono riservati | webmaster, Amici Domenicani - Il portale italiano degli Amici Domenicani, Un sacerdote risponde - Teologia dogmatica, Un sacerdote risponde - Teologia dogmatica - Sacramenti, Se nella Confessione si debba dire anche quante volte si è commesso un certo peccato mortale. «Confessarsi almeno una volta all'anno, e comunicarsi almeno a Pasqua». 215). Ecco io ho parlato con diversi sacerdoti di questo aspetto e tutti, tranne uno, mi hanno detto che in verità dire il numero esatto delle volte che si è fatto un peccato non serve. Si raccomanda ai fedeli di confessare anche i peccati veniali. Per quanto riguarda il correre a confessarsi ogni volta che si fa un pensiero o una battuta "sporca", il nocciolo della questione è un altro, perchè il confessionale non è come una lavatrice! 6. Per quanto concerne la natura medicinale o terapeutica di questo Sacramento che è stato definito da Sant’Agostino “medicina di salvezza” (medicina salutis) si richiede che il sacerdote conosca la situazione morale del penitente. ... «Ogni fedele, raggiunta l’età di discrezione, è tenuto all’obbligo di confessare fedelmente i propri peccati gravi, almeno una volta all’anno» (can. Credo che ci sia un disegno salvifico in questo: il Signore vuole che cerchiamo solo Lui. Al di là di alcune piccole variazioni, la Confessione si svolge così: Sacerdote: Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. A questo … Cosa mi consiglia, mi dica dove sbaglio e come migliorare spiritualmente e anche praticamente nell’accosto al sacramento della penitenza. Se è breve qualsiasi sacerdote si trova disposto ad ascoltarla. R. Cominciamo col dire che non è esatto dire deve: Non si tratta di obblighi, ma di esigenze spirituali. Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. : Sia lodato Gesù Cristo. 2. Qualora un sacerdote ti dicesse di andare dal medico o dallo psicologo tu digli pure con molta serenità che i medici e gli psicologi non possono togliere i peccati, non possono cancellarli dalla nostra anima. Come ultima cosa vorrei sapere, anche se non è il mio caso, se una persona che si ricordasse perfettamente del numero di volte che ha commesso un peccato e non lo dicesse, farebbe una confessione sacrilega? 7. Questo articolo è disponibile in: XIV, cap. Mi auguro e prego affinché questi fedeli poco illuminati restino convinti, anche in forza di questo presente insegnamento, che la norma per cui si esige la completezza specifica e numerica, per quanto la memoria onestamente interrogata consente di conoscere, non è un peso imposto ad essi arbitrariamente, ma un mezzo di liberazione e di serenità” (Ib.). A suo avviso, ogni quanto tempo deve confessarsi una persona spirituale? Per chi invece è di coscienza più coltivata una sola bestemmia pesa come un macigno e sa dire con esattezza anche a distanza di tempo quanto volte ha bestemmiato: una o due o poche volte. A quel punto l'autista perse la calma e preso dall'ira bestemmiò. tutti gli altri peccati che non tornano alla memoria di chi ha riflettuto diligentemente, s’intendono inclusi complessivamente nella medesima confessione; per essi diciamo col Profeta: “Assolvimi dalle colpe che non vedo” (Sal 18,13) (DS 1682). Michele. Ogni coppia avrà la propria risposta ascoltando la voce della coscienza, se ovviamente quest’ultima è ben formata. 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese. Il giorno dopo i due uomini andarono a San Giovanni Rotondo dove uno dei due aveva una sorella. Il sacerdote sa già che in loro vi è l’abitudine e capisce tutto. Per questo Giovanni Paolo II in un messaggio alla Penitenzieria (22.3.1996) ha ribadito che “la confessione deve essere integra, nel senso che deve enunciare tutti i peccati mortali, omnia peccata mortalia” (cfr. Solo Lui è il nostro Dio, il nostro sostegno e nella vita dobbiamo imparare a cercare sempre di più Dio solo. 5. Cari Amici, seguendo una antica Tradizione Cattolica, all'inizio di ogni anno si usava mettere un cesto con dentro il nome di un Santo o Beato, il fedele lo estraeva a sorte e il Nome estratto diventava così … 2. Caro Michele, Dobbiamo, naturalmente, andare verso gli altri e verso noi stessi con benevolenza e compassione. Chi non si è accorto che mezz’ora davanti al tabernacolo è più fruttuosa, illuminante e santificante che mezz’ora di sfogo con un amico, dopo il quale non di rado si sente addirittura l’esigenza di andarsi a confessare per quanto si è detto e agitato nel proprio cuore? Gli obblighi legano l'esterno … E sulla terra lo può fare solo il sacerdote. Ti consiglio anche di pregare per il tuo confessore perché il Signore lo illumini e lo santifichi sempre di più. Cosa ti minaccia? Quando è necessario andare a confessarsi? Desidero sottolineare che il proposito di confessarsi quanto prima è solo per chi in questo caso eccezionale fa la Comunione, e non per chi ordinariamente emette un atto di contrizione perfetta. In particolare, il buon cristiano: - Nel caso di un peccato mortale: deve confessarsi … Così come analogamente diversa sarà la terapica che un medico darà a chi gli accusa di aver avuto un forte malore da chi gli dice che questo forte malore lo coglie ripetutamente. Vivere la passione per la salvezza delle anime, quella stessa passione che otto secoli fa infiammò il cuore di san Domenico e dei suoi primi compagni e ne fece instancabili predicatori: è questa l’avventura in cui ancora oggi vogliono impegnarsi i frati domenicani. Stefano di Spagna è andato - ci dice - a confessarsi … Devi pregare perché il Signore ti faccia trovare un confessore con quale tu possa andare anche settimanalmente. La ringrazio di cuore e che Gesù con Maria l’accompagni sempre nel suo fecondo ministero. Ma il buon cristiano non può e non deve accontentarsi di questo minimo. Il sacerdote deve sapere che cosa assolve: se assolve un peccato mortale, se assolve più peccati mortali, se assolve solo dei peccati veniali. L'Ordine dei frati predicatori (Ordo fratrum praedicatorum) è un istituto religioso maschile di diritto pontificio: i frati di questo ordine mendicante, detti comunemente domenicani, pospongono al loro … Per il resto cautela!» (Il Diario conciliare di Pericle Felici, LEV, 2015, pag. ... Pertanto, per quanto … In ogni caso, supponiamo che tu ti trovassi priva della grazia per la presenza di peccati gravi. Non intendiamo svolgere qui due “biografie” quanto tentare di esaminare, seppur brevemente, alcuni aspetti fondamentali di questi due Grandi Domenicani, per ricordarne con dovere la fulgida e santa Memoria. Purtroppo è un intercalare pessimo. 5. In ogni caso “la Chiesa preghi per loro, li incoraggi, si dimostri madre misericordiosa e così li sostenga nella fede e nella speranza” (FC 84). 989). Va chiarito subito il motivo per cui si richiede che la confessione dei peccati gravi sia integra anche nel numero. La stessa cosa vale anche per la natura giudiziale del sacramento che emerge chiaramente dalle parole con le quali il Signore ha istituito questo sacramento: “A coloro a cui perdonerete i peccati, saranno perdonati; a coloro a cui non perdonerete, non saranno perdonati” (Gv 20,23). Grazie dell’attenzione. Sac. In quanto battezzati, i fedeli divorziati risposati sono chiamati a … Il fedele è tenuto all’obbligo di confessare secondo la specie e il numero tutti i peccati gravi commessi dopo il battesimo e non ancora direttamente rimessi mediante il potere delle chiavi della Chiesa, né accusati nella confessione individuale, dei quali abbia coscienza dopo un diligente esame. Purtroppo è un intercalare pessimo. Per quanto concerne la bestemmia per alcuni è un vizio così radicato per cui neanche al termine di un’ora sanno quante ne hanno dette. Sembra quasi di dover toccare con mano questa pedagogia divina, per la quale siamo indotti a non trovare sostegni umani definitivi, per dover ricorrere solo a Dio, solo a Gesù Cristo. è da diverso tempo che leggo le sue risposte sul sito e la ringrazio tanto per il bene che fa a tanti come me bisognevoli di guide spirituali disponibili e valide. Se continui ad utilizzare questo sito si desume che accetti l'utilizzo dei cookie. Tramite lei riuscirono a confessarsi … Io invece sto male quando non sono in grazia di Dio e solo con il sacramento della Riconciliazione mi sento liberato dal peccato e più tranquillo nella vita che può terminare in qualsiasi momento e la mia prima preoccupazione nella vita è quella di farmi trovare con le lucerne accese in quanto, ripeto, mi sento e sono un peccatore sempre bisognevole dell’amore di Dio e del suo perdono. Trento, sess. 4. Tu: Sempre sia lodato. Pertanto chi non ricorda il numero esatto dei peccati gravi non fa una confessione sacrilega perché non vi è in lui alcuna volontà di alterare l’accusa o confessione dei peccati commessi. Gli amici domenicani, nel loro sito, sostengono in una risposta che basta pentirsi e la persona è assolta, ma bisogna confessare il peccato solo per andare a fare la comunione. La sua devozione a Maria, madre del Verbo incarnato, si può considerare «una grazia di stato, un dono che il cielo gli riserva, in quanto fondatore di un Ordine, per meglio compiere la sua missione». è andato a confessarsi … Dal momento che i sacerdoti hanno diverse cose da fare, cerca di chiedere quale potrebbe essere il momento in cui li disturbi di meno, in cui li puoi trovare con certezza per una breve confessione, e se sono disponibili ad ascoltare la tua confessione ogni quindici giorni oppure una volta la settimana. Gesù guardò il giovane ricco, lo amò e lo invitò a seguirlo, così come guardò Maria Maddalena e la chiamò per nome. Italiano, Caro padre, Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. 3. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto … In tal modo, anche se non sei ancora confessato, cominci già a tenere in mano la lucerna accesa, ritrovi lo stato di grazia (anche se per ora non potrai fare la S. Comunione) e ti metti nella disposizione di incontrare il Signore. Ogni tentativo di farlo ripartire risultò vano. Infatti, per quanto ognuno di noi possa “scampare” a qualche terremoto, salvarsi da qualche malattia, dalla guerra… quando sarà giunta la “sua ora” secondo il piano di Dio: “ogni corpo qual veste si logora, … Le Quattro tempora sono quattro distinti gruppi di giorni del rito romano della Chiesa cattolica, originariamente legati alla santificazione del tempo nelle quattro stagioni e attualmente destinati a … Il sacramento della Penitenza o confessione ha una duplice natura: medicinale e giudiziale. ... Ti auguro ogni … Se la coppia di sposi si relaziona sessualmente in modo indebito e disonesto, dovrebbe confessarsi … C'è un legame fondamentale tra amore e vocazione, ed è questo che ha portato molti di voi tra noi. 4. Don Bosco e la Santa Confessione: (dalle Memorie Bibliografiche III, p.73) D. Bosco predicava per poter poi confessare: pregava e faceva pregare per i poveri peccatori, ordinando che tutti i suoi giovani recitassero ogni … Lo … ... Si applica anche alla soddisfazione in quanto … Riquoto … Mi dispiace invece per la situazione incresciosa in cui ti trovi a proposito della confessione. Dopo quanto il Santo … … … Quesito Caro Padre Angelo, ho bisogno di un suo consiglio. L'idea è presentata a Innocenzo III durante il Concilio Laterano II (1215), ma il papa, che fiuta in ogni novità il pericolo dell'eresia, esorta Domenico a scegliere per suoi predicatori una delle … Se continui ad utilizzare questo sito si desume che accetti l'utilizzo dei cookie. Amici Domenicani - Il portale italiano degli Amici Domenicani ... Io cerco di confessarmi ogni quindici giorni, avrei desiderato farlo addirittura settimanalmente come lei spesso ha consigliato ad alcuni, ma sono costretto a cambiare ed alternare i confessori perchè ogni … Questo precetto riunisce il secondo e il terzo precetto secondo la formulazione del 1992, mettendone in luce la correlazione. San Pio V (Michele Ghilsieri) entra giovanissimo tra i domenicani… Sito "Amici Domenicani" e rubrica "Un sacerdote risponde": lo conoscete/frequentate? 1. il Signore non si sbaglia neanche quando permette che al nostro fianco non ci siano persone sante su cui appoggiare e alle quali ricorrere. Salve a tutti, e piacere di conoscervi, questo è il mio primo messaggio Sono qui per un motivo preciso, avevo bisogno di qualche risposta, ora mi spiego meglio ... ho circa 30 anni, per alcuni … § 2. Ti auguro ogni bene, ti ricordo al Signore e ti benedico. 1. non sei l’unica ad avere questo problema e per questo desidero dare una risposta pubblica. Padre Angelo, Copyright 2004 - 2020 Amici Domenicani | Per riproduzioni i diritti sono riservati | webmaster, Amici Domenicani - Il portale italiano degli Amici Domenicani, Un sacerdote risponde - Liturgia e pastorale, Un sacerdote risponde - Liturgia e pastorale - Sezione pastorale, Confessandomi anche due volte in un stesso mese mi è stato consigliato di pensare di rivolgermi ad un medico. Venendo adesso al tuo caso, se devi accusare peccati gravi, dopo aver premesso da quanto tempo non ti sei confessata, dirai che quel determinato peccato ti è capitato di commetterlo una volta, due volte, poche volte, oppure, purtroppo di frequente o spesso. § 1. In ogni diocesi il vescovo delega questa facoltà a qualche altra persona (e questo viene detto su amicidomenicani.it), in genere (ma non sempre) il mandato è dato a X (e solo qui l'articolo differisce da amicidomenicani.it, in quanto … Ad esempio per quanto concerne la santificazione delle feste: una cosa è accusare che dall’ultima confessione si è saltata la Messa una volta e un’altra cosa è saltarla abitualmente. Italiano, Caro Padre Angelo, Tu: Amen. La pagina ufficiale del sito www.amicidomenicani.it Per quanto riguarda l'atteggiamento con i penitenti in materia di procreazione responsabile, il confessore dovrà tener conto di quattro aspetti: a) l'esempio del Signore che « è capace di chinarsi su ogni figlio prodigo, su ogni miseria umana e, soprattutto, su ogni … Ogni battezzato può vedere realizzata la propria vita nel momento in cui centra l'obiettivo di essere come … … 3. 5) e che questa necessità non è “semplice prescrizione disciplinare della Chiesa”, ma “di diritto divino, perché nella stessa istituzione del sacramento così il Signore ha stabilito”. Con questo, senza torture di coscienza, avrai detto tutto e il sacerdote avrà compreso e non ti farà alcuna domanda per integrare la confessione. Sembra che tutti stiano scappando. Anche avendo solo 26 anni nella mia vita ne ho già fatte di tutti i colori, fortunatamente ho ascoltato forse una delle ultime chiamate che il Signore … Ogni … 5. Per quanto concerne la bestemmia per alcuni è un vizio così radicato per cui neanche al termine di un’ora sanno quante ne hanno dette. Per questo il Concilio di Trento dice: “Consta infatti che nella Chiesa non si esige altro dai penitenti se non che, dopo che ciascuno si sia esaminato diligentemente ed abbia esplorato tutti gli angoli e pieghe della coscienza, confessi quei peccati coi quali ricordi di aver offeso mortalmente il suo Signore e suo Dio; volevo fare una domanda circa un aspetto della Confessione, cioè il fatto che si debba dire anche quante volte si è fatto un certo peccato mortale, secondo il canone 988 del CIC. 8. Quantunque il mio confratello irlandese, Herbert McCabe, mi abbia detto che una volta. A questo punto, sebbene in ritardo, hai cercato un confessore e non l’hai trovato e ormai eri nella necessità di sposarti. È chiaro che in ogni … Certo la nostra confessione deve essere integra per quanto riguarda i peccati gravi, ma deve essere anche breve. Anche se certamente è cosa buona confessarsi … Spesso penso che più vado avanti nell’età e più mi pare fare più fatica nel camminare nel Signore. 130 talking about this. Tutto questo non è un’imposizione della Chiesa, ma emerge dalla natura stessa del sacramento così come l’ha determinata il Signore. "La Chiesa è completamente isolata ed è come se fosse completamente deserta. Questo articolo è disponibile in: Tante cose avrei bisogno di chiederle ancora e tanta fatica faccio per provare a seguire i suoi indirizzi che mi permetterebbero di guadagnare il massimo nella mia vita cioè la vita eterna. Dappertutto vedo grande miseria, odio, tradimento, rancore, confusione e una totale cecità. Nella vita quotidiana si fa tanta fatica per causa nostra e per causa delle circostanze della vita ma ciò che mi intristisce e mi fa deprimere è la difficoltà a trovare attorno a me sante persone a cui appoggiarsi nei momenti difficili e da cui trarre il giusto sostegno per proseguire verso la meta che a me pare così difficile da raggiungere. Carissima, «27 dicembre 1960, martedì. Togliere i peccati lo può fare solo Dio. Il Papa poi prosegue: “Purtroppo oggi non pochi fedeli accostandosi al sacramento della penitenza non fanno l’accusa completa dei peccati mortali, nel senso ora ricordato del Concilio Tridentino e, talvolta, reagiscono al sacerdote confessore, che doverosamente interroga in ordine alla necessaria completezza, quasi che egli si permettesse una indebita intrusione nel sacrario della coscienza. Quanto alle bestemmie, la cosa è più delicata anche se non penso che ogni volta lei metta la malizia di voler veramente offendere il Signore… Purtroppo spesso è solo ira … incapacità di dominarsi … e … Arrivo al dunque di oggi: ho constatato, pur amando la chiesa e i suoi ministri che tanto fanno per noi pecorelle del gregge a loro affidato, che tanto più avrei desiderato da noi credenti. 3. Il Vangelo contiene quanto è necessario e utile per la nostra salvezza. Qualora avessi la consapevolezza di essere in peccato mortale, compi subito un atto di dolore perfetto, che include il proposito della confessione. Ecco quanto ho scritto come risposta generale che... Read more » ... Amici domenicani – Considerazioni sull’Esortazione post sinodale Amoris laetitia ... Papa, pur facendo riferimento al Concilio che parla di intimità coniugale, parla solo di intimità. Ti ricordo nella preghiera e ti benedico. Detto questo è doveroso aggiungere che il sacerdote sa già che in diversi casi non si può avere la conoscenza matematica del numero dei peccati gravi. Vorrei sapere in realtà come stanno le cose, cioè se è davvero necessario dirlo oppure no, anche perchè secondo un mio personale punto di vista sarebbe un aggravio inutile andare ad esaminarsi in maniera così minuziosa, visto che potrebbe anche essere fonte di ansie e scrupoli. Inoltre tutte le volte che mi sono confessato non mi è mai stato chiesto quante volte è stato commesso un certo peccato… insomma se fosse stato davvero importante dirlo, i vari confessori me lo avrebbero chiesto. O città! Questo non è il loro compito e tanto meno è in loro potere. Riporto anzitutto il canone 988 per intero: